Home » 2014 » novembre

Monthly Archives: novembre 2014

Messina – Catanzaro, i chiarimenti del sindaco Accorinti

accorintiappello

Il primo cittadino, in un’intervista rilasciata a Messinasportiva.it, non nasconde l’amarezza ed il disagio per quanto è avvenuto: “Non esagero se vi dico che questi sono stati i tre giorni peggiori da quando sono stato eletto. Mi sono adoperato per evitare tutto ciò ma alcuni ostacoli si sono rivelati insormontabili”. Per garantire un servizio di bus navetta simile a quello ...

Leggi tutto »

Il Prefetto Trotta bacchetta il sindaco dopo i disordini della partita Messina-Catanzaro “Amministrazione inadeguata”. Il testo della lettera

prefettotrotta

“Gentile Signor Sindaco, mi vedo costretto a ritornare su un argomento che è stato già oggetto di analisi, approfondimento, valutazione e condivisione di intenti nel corso della riunione di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica appositamente convocato lo scorso 27 novembre, che ha registrato anche la partecipazione della Signoria Vostra e del rappresentante della Società sportiva della squadra ...

Leggi tutto »

La Questura comunica: niente autobus per i tifosi del Catanzaro. Comune e Atm non trovano l’accordo per garantire i mezzi

autobus

Contrariamente a quanto auspicato, nella serata di ieri ACR Messina, ATM e Comune di Messina non sono riusciti a trovare un punto d’accordo per garantire la predisposizione di mezzi di trasporto pubblico utili a trasferimento dei tifosi del Catanzaro dagli imbarcaderi allo stadio “San Filippo”. Pertanto i supporters ospiti non avranno a disposizione mezzi pubblici per raggiungere l’impianto ove si ...

Leggi tutto »

Edilizia: chiuse 2500 imprese e 80 mila posti di lavoro persi in Sicilia. Protesta a Ragusa

IMG_1382

Edilizia al Collasso. 2500 le imprese chiuse in Sicilia e 80 mila i posti di lavoro persi in tutta la Regione. Ben 6 mila solo nella Provincia di Messina. Dati allarmanti, denunciati alla manifestazione regionale a Ragusa, indetta dai sindacati Cgil, Cisl e Uil. Oltre mille ex lavoratori hanno protestato davanti all’Ospedale Giovanni Paolo II, un’opera immensa, ma rimasta incompiuta. ...

Leggi tutto »