Home » Attualità » Omicidio Lorena Mangano. Arrestati il sottoufficiale della Finanza e l’uomo alla guida della Fiat 500.

Omicidio Lorena Mangano. Arrestati il sottoufficiale della Finanza e l’uomo alla guida della Fiat 500.

Si trovano in carcere il sottufficiale della Guardia di Finanza Gaetano Forestieri, 32 anni, e il conducente della Fiat 500 Abarth rossa, Giovanni Gugliandolo, di professione pasticcere, coinvolti nell’incidente che per la gara tra le due auto, nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorsi, ha provocato la morte della studentessa 23enne Lorena Mangano. La polizia chiude il cerchio dopo giorni di indagini ed individua così anche il giovane che era alla guida di quell’auto che dopo lo scontro, avvenuto all’incrocio tra la via Garibaldi ed il Torrente Trapani, non si è fermato ed è fuggito. Confermata, dunque l’ipotesi della gara tra le due vetture che hanno utilizzato la centrale via cittadina come un circuito. Fondamentale, per la ricostruzione dell’incidente che è costato la vita alla studentessa orlandina, l’esame delle immagini delle videocamere della zona. Forestieri è risultato positivo all’alcol test. Il finanziere è accusato del reato di omicidio stradale aggravato. Gugliandolo, invece, è accusato di lesioni.