Home » Attualità » Picciolo: “Su emendamento Piemonte atteggiamento inspiegabile di chi si oppone”

Picciolo: “Su emendamento Piemonte atteggiamento inspiegabile di chi si oppone”

“Sulla modifica alla legge regionale che ha accorpato
l’ospedale Piemonte con il Papardo e l’Ircss stasera all’Ars si è
toccato il fondo. Una modifica richiesta, peraltro come fatto tecnico,
dal Ministero di Grazia Giustizia, non è stata votata per
l’atteggiamento inspiegabile di alcune “non misteriose” forze
politiche. Una riforma, come quella dell’accorpamento dei due presidi,
fortemente voluta da alcuni parlamentari che amano Messina (
Picciolo-Formica-Grasso-Rinaldi-Greco-Germana’), dall’assessore
Gucciardi, dalla VI commissione tutta e molto apprezzata dal Ministro
della Salute , ha rischiato e rischia di arenarsi a causa di questo
ingiustificato, inspiegabile ed insensato atteggiamento dilatorio che
danneggia la sanità messinese ed espone le due Strutture Sanitarie (
Papardo e Piemonte) a possibili, ulteriori conseguenze di gestione
sanitaria che potrebbero rivelarsi, Dio non voglia, nefaste per i
cittadini. Mi chiedo chi pagherebbe per tutto questo? Chi ha
determinato l’approvazione di un emendamento che l’Assessore Gucciardi
ha definito in Aula oggi ? Accompagnerò il Presidente della VI
commissione Di Giacomo dalle Autorità competenti per presentare questo
tipo di denuncia, quando e se riterrà di avanzarla , come ha
dichiarato stasera al termine del dibattito d’aula. Mi auguro di avere
risposta a tempo debito”. Lo afferma Giuseppe Picciolo, capogruppo di
Sicilia Futura all’Ars.