Home » Cronaca » La Guardia Costiera sequestra 230 kg di pesce

La Guardia Costiera sequestra 230 kg di pesce

MILAZZO – Prodotti ittici senza  senza tracciabilità in pescherie di Milazzo, Patti e Sant’Agata Militello. Pesce non idoneo al consumo umano e per questo, adesso, avviato alla distruzione. Il sequestro è stato disposto dalla Guardia Costiera di Milazzo che ha rinvenuto anche tonni rossi sotto la taglia minima consentita. L’attività commerciale è stata sospesa. I controlli hanno riguardato pure alcune attività di ristorazione dove è stato riscontato che il pesce veniva venduto oltre la data di scadenza. Recuperati in mare, poi, due palangari derivanti della lunghezza di circa un chilometro, posizionati in modo illegale davanti al lungomare di Villafranca ed alla riviera di Ponente di Milazzo. Complessivamente sono stati sequestrati 230 chili di pesce. Oltre 60 mila euro le sanzioni scattate.