Home » Cronaca » Valle Tindari: pistole nascoste tra le rocce, trovate e sequestrate dai Carabinieri di Patti

Valle Tindari: pistole nascoste tra le rocce, trovate e sequestrate dai Carabinieri di Patti

A Mongiove di Patti, nella Valle Tindari, è stato trovato dai Carabinieri un piccolo covo di armi, occultato tra i massi di un’area isolata. Un nascondiglio lontano da occhi indiscreti, dove tra le rocce, in una busta c’erano due pistole.
A trovarle i militari della Compagnia di Patti, insospettiti dalla presenza di veicoli, in quella zona, di difficile accesso e generalmente poco frequenta nei mesi invernali. Quella stessa località intensamente popolata durante la stagione estiva dai turisti, ma che, in inverno, rimane totalmente abbandonata. Ultimamente invece sono stati notati movimenti e presenze anomale. Avviati i controlli e gli appostamenti, sono stati predisposti in tutta servizi perlustrativi con mezzi fuori strada. E questa mattina i militari hanno trovato fra i massi la busta di plastica trasparente contente una pistola di tipo revolver cal. 32 con all’interno 6 colpi, una pistola lancia razzi, con 7 colpi calibro 32 ed uno calibro 22, tutte ben oliate e in ottimo stato di conservazione.
Le pistole e le cartucce sono state sottoposte a sequestro e messe a disposizione dell’A.G. di Patti per il successivo invio al RIS di Messina per stabilire se le armi siano state utilizzate in precedenti delitti.