Home » Cronaca » Videogiochi irregolari: 7 sequestri e 2 denunce

Videogiochi irregolari: 7 sequestri e 2 denunce

Videogiochi irregolari e privi autorizzazioni sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza. 2 Le denunce, 7 le macchine da gioco non a norma. Un’operazione scattata durante le continue attività di controllo da parte del Nucleo Mobile della Compagnia di Messina. Accertamenti avviati sul territorio per contrastare il fenomeno sempre più dilagante del gioco clandestino e irregolare e per verificare il corretto funzionamento degli apparecchi distribuiti in esercizi pubblici, bar, circoli ricreativi e agenzie di scommesse, in città e nella provincia di Messina.
Dai dati emersi si trattava di apparecchi privi di nulla osta, non collegati alla rete telematica. Violazioni amministrative per oltre € 34.000.
Per i titolari delle varie macchine da gioco sono previste pesanti sanzioni amministrative. Emesse per ogni singolo videogioco. 2 i soggetti segnalati alla Procura della Repubblica per mancanza delle dovute autorizzazioni previste dalle vigenti normative.
E continuano, senza sosta, i controlli della Guardia di Finanza nel settore giochi e scommesse per verificare le certificazioni e la corretta gestione da parte dei proprietari della attività, ma soprattutto per contrastare il gioco d’azzardo. In quanto I videogiochi illegali non permettono il monitoraggio del regolare funzionamento dell’apparecchio, così che lo stesso venga impostato tecnicamente in modo tale da creare una dipendenza da parte del giocatore.