Home » Politica » Scontro Giunta-Consiglio, le precisazioni del sindaco Accorinti

Scontro Giunta-Consiglio, le precisazioni del sindaco Accorinti

Di seguito la nota trasmessa dal sindaco Renato Accorinti:
“In merito alla seduta del Consiglio comunale di ieri, 15 settembre, il sindaco, Renato Accorinti, ha dichiarato quanto segue: “Nel corso della seduta del Consiglio comunale del 9 settembre nella quale, come riportato nel resoconto pubblicato, sono state avanzate dai Consiglieri comunali richieste di chiarimenti in relazione all’attività della Giunta municipale riguardanti tutti gli aspetti della vita amministrativa e in particolare sono state criticate carenze progettuali e di risultato rispetto al programma politico presentato dal Sindaco. In quella occasione la Presidente del Consiglio aveva proposto di aggiornare i lavori per dare la possibilità di replica agli Assessori, proposta condivisa dal Sindaco nell’interesse di una informazione chiara ed esaustiva anche in considerazione del progressivo allontanarsi dall’aula dei consiglieri comunali, probabilmente a causa dell’eccessivo protrarsi della seduta. In vista dell’aggiornamento della seduta al giorno 15 settembre, l’Amministrazione aveva chiesto formalmente con nota in data 11 settembre, di concordare le modalità di svolgimento dei lavori. Nel pomeriggio di ieri, 15 settembre, il Sindaco, l’assessore De Cola e l’assessore Ialacqua hanno ricevuto una nota da parte della Presidente del Consiglio dalla quale, con sorpresa, hanno appreso che non sarebbe stato consentito l’intervento in aula agli assessori, con eccezione dell’assessore Ialacqua. In seguito a ciò, l’assessore con delega ai rapporti con il Consiglio comunale, De Cola, presentatosi in aula in apertura dei lavori, ha evidenziato quanto già peraltro formalizzato con apposita nota inviata alla Presidenza del Consiglio, che tale decisione avrebbe privato gli organi dell’Amministrazione, Sindaco, Giunta e Consiglio, di un democratico e doveroso confronto, limitando nei fatti il diritto di replica alle osservazioni, richieste di chiarimenti e accuse, avanzate nella seduta del 9 settembre. Questa decisione ci è apparsa priva di motivazioni e di conseguenza l’assessore De Cola ha insistito perché la Presidente del Consiglio e i Capi gruppo la potessero riconsiderare. In seguito all’ulteriore rifiuto di far intervenire tutti gli assessori alla seduta consiliare abbiamo considerato utile presentare alla città, attraverso i rappresentanti degli organi di informazione presenti a palazzo Zanca, tutto il materiale che era stato già predisposto per dare puntuale riscontro alle richieste di chiarimenti e osservazioni dei consiglieri comunali. Questi fatti vengono riportati per onore di verità. E’ necessario adesso ripartire perché questi episodi non segnino momenti di sterile polemica ma siano occasione di ulteriore riflessione per trovare nuovi spazi di confronto. Tutto il materiale predisposto dal Sindaco e dagli Assessori per la seduta consiliare del 15 settembre viene messo a disposizione della stampa e della cittadinanza”