Home » Attualità » Catania,ritardi nell’apertura di asili nido per problemi burocratici non imputabili al Comune

Catania,ritardi nell’apertura di asili nido per problemi burocratici non imputabili al Comune

In riferimento allo slittamento dell’apertura degli asili nido comunali, l’assessore ai servizi sociali Giuseppe Lombardo in un nota ha chiarito che “la gara per il servizio ausiliario non si è conclusa nei termini utili per l’avvio del servizio nei tempi stabiliti a causa di disservizi, durati 20 giorni, della piattaforma nazionale MEPA, la cui soluzione non è dipesa dall’amministrazione comunale. Inoltre, una volta espletata la gara sul mercato elettronico -ha aggiunto Lombardo- si è registrato un altro rallentamento, anch’esso di carattere squisitamente burocratico, legato stavolta alla valutazione dell’offerta economica e dunque anche in questo caso non dipendente da cause riconducibili al Comune. Una valutazione rimessa alle approfondite valutazioni da parte del RUP e della Commissione di gara, al termine delle quali si potrà procedere con l’aggiudicazione definitiva e l’avvio del servizio degli asili nido. E’ agevole riscontrare che si tratti di circostanze entrambe imprevedibili che tuttavia si spera di superare in pochi giorni – ha proseguito Lombardo- tanto da confidare nella ripartenza del servizio nei primi giorni di novembre e comunque entro giorno 10. Evenienze certamente spiacevoli –ha concluso l’assessore ai servizi sociali- di cui l’Amministrazione Comunale, pur non avendo alcuna diretta responsabilità sulle fattispecie, si scusa coi genitori dei bambini e il personale ausiliario, per i disagi causati”.