Home » Sport » Calcio » Calcio, Serie D: Acr Messina – Cittanovese 0-0, i giallorossi sprecano tanto e si bloccano sul risultato ad occhiali

Calcio, Serie D: Acr Messina – Cittanovese 0-0, i giallorossi sprecano tanto e si bloccano sul risultato ad occhiali

Nella prima giornata del girone di ritorno l’ Acr Messina non va oltre il pareggio interno con la Cittanovese. Il primo sussulto della gara è al 7′ quando i peloritani vanno vicinissimi alla rete: Bollino vince un rimpallo e la palla finisce a Cristiani che tira dal limite ma trova il palo e l’ occasione sfuma. Sul ribaltamento di fronte la Cittanovese è velocissima e subito dopo Dorato si trova davanti all’ estremo difensore messinese che però è agile e gli chiude la traiettoria. Dopo una prima parte movimentata, la partita cala di tensione ma alla mezz’ ora l’ Acr Messina si fa rivedere dalle parti di Latella: Cretella crossa per Bollino che calcia di potenza ma non inquadra lo specchio della porta. Al 41′ altra occasione per gli ospiti con Alfano che viene imbeccato da Cosenza: la conclusione del giocatore della squadra calabra finisce alto sopra la traversa. Dopo due minuti di recupero il direttore di gara manda tutti al riposo.

Al rientro dagli spogliatoi la situazione non sembra cambiare e il match continua sornione e senza grandi sussulti. Al 57′ è la punizione di Aliperta che mette i brividi a Latella: traiettoria perfetta del pallone ma il portiere ospite è attento e smanaccia in angolo. Dopo alcune azioni dell’ Acr Messina che non lasciano il segno, è la Cittanovese che si fa vedere nella metà campo avversaria: al 75′ punizione di Crucitti che la barriera devia in angolo. I peloritani non mollano il colpo e all’ 88′ Addessi, che si ritrova la palla tra i piedi dopo un rimpallo fortunoso, calcia di sinistro ma l’ estremo difensore calabrese è pronto di riflessi e para a terra. Il direttore di gara concede cinque minuti di recupero ma al ” Franco Scoglio” non succede più nulla: la gara termina sullo 0-0. Gli uomini di Novelli guadagnano un punto ma ne perdono due, gettando alle ortiche l’ occasione di staccare ulteriormente dalle dirette inseguitrici che ormai stanno con il fiato sul collo al club biancoscudato.